In prosa e in versi

Dieci gatti matti

Con l’occasione di inaugurare una nuova rubrica: Numerando, vi presento il primo articolo con l’adattamento in lingua italiana della filastrocca «Ten little indians» per imparare i numeri da uno a dieci. L’ho intitolata «Dieci gatti matti» e l’ho persino ritradotta in inglese. Che ne dite? La trovate a questo link. E presto ci sarà anche lo spartito!

The buggar

Anche i mitici Rudi Mathematici si occupano di traduzioni e etimologie… mi sento «sul pezzo»! Buona lettura ed esercizio sulle probabilità. Solo pezzi da 1 penny mi raccomando! E gustatevi i versi canterburiani!

http://rudimatematici-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/03/18/l%E2%80%99enigma-del-frate/

“O se del mezzo cerchio far si puote / triangol sì che un retto non avesse”

Nel Paradiso di Dante, è di casa la geometria euclidea!
Quelli sopra riportati sono i versi 101 e 102 del tredicesimo Canto, e il buon Dante cita la bella proprietà euclidea dei triangoli in un passaggio che apre in realtà ad una logica metafisica più elevata, dove la domanda di fondo è se si possa andare oltre questo ed altri risultati della più sublime logica terrena.
Resta invariata la domanda: i lettori di Dante erano tutti ferrati in geometria, oppure fu un vezzo del Poeta di inserire un riferimento che fosse inafferrabile anche ai più sofisticati dei filosofi?

Qualunque sia la risposta, massima ammirazione per Dante e per la vastità e precisione delle sue conoscenze!

Annunci

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...