Mese: maggio 2018

Una parola al giorno – Sottraendo

«Una parola al giorno», quattro lingue con permesso di soggiorno euro-mediterraneo, per comunicare, sottraendo terreno all’ignoranza, persino la matematica. Sì, la parola di oggi è Sottraendo, sempre gerundio del verbo «sottrarre» come nella frase qui sopra dove l’abbiamo utilizzata, ma in senso matematico il sottraendo è l’oggetto della sottrazione, non l’azione di sottrarre. Ecco, l’ho detto,…

Continua a leggere Una parola al giorno – Sottraendo

Quindici – un numero al giorno

Numero dopo numero, eccoci al quindici! Come per il quattordici, e per il quattro, il cinque e il sei, doppia scrittura che evidenzia le differenze (tra parentesi) delle consuetudini in uso nell’area persiana. Ricordando che abbiamo scritto il nome in forma femminile (quindi con l’unità al maschile e la decina al femminile – vedi spiegazioni…

Continua a leggere Quindici – un numero al giorno

Quattordici – un numero al giorno

Eccoci al quattordici. Come già detto nelle altre schede, ho scelto di scrivere i numeri nella forma femminile sulla scheda, con la particolarità, come ho spiegato nella scheda del numero tredici, che l’unità concorda con il genere opposto (quindi in parole povere «discorda»), mentre la decina rispetta il genere dell’oggetto numerato. Abbiamo anche detto che…

Continua a leggere Quattordici – un numero al giorno

Tredici – un numero al giorno

Eccoci al numero tredici. Come già detto nelle schede dell’undici e del dodici, per il numero arabo scriviamo la forma femminile. Dal tredici in poi notate in modo evidente una particolarità: mentre la decina concorda con il genere, l’unità concorda con il genere opposto. Per questo non vedete la finale -ah che indica la tâ’…

Continua a leggere Tredici – un numero al giorno

Dodici – un numero al giorno

Veniamo al numero dodici: qui vediamo bene la differenza fra decine ed unità. Con consuetudine già avviata con il precedente numero undici, indico anche la forma maschile del numero arabo, che in tal caso si legge ithnâ ‘ashar (come sempre la th è un suono unico, simile all’inglese di thing, così come la sh è quella…

Continua a leggere Dodici – un numero al giorno

Una parola al giorno – Minuendo

«Una parola al giorno», quattro lingue con permesso di soggiorno euro-mediterraneo, per comunicare con piacere persino la matematica! Restiamo sulle operazioni aritmetiche e in particolare sulla sottrazione, introducendo un altro termine ad essa relativo, ovvero Minuendo, che sembra tanto un ballo settecentesco, una sonatina di Mozart, invece è il nome – tutto italiano – del…

Continua a leggere Una parola al giorno – Minuendo

Una parola al giorno – Addizione

Originally posted on il ripassino di matematica:
«Una parola al giorno», quattro lingue con permesso di soggiorno euro-mediterraneo, per comunicare piacevolmente persino la matematica! La parola di oggi è addizione, altra operazione aritmetica insieme alla sottrazione, citata proprio ieri a proposito del suo risultato. Il risultato dell’addizione invece – spoileriamo il «segreto di Pulcinella» – si…

Continua a leggere Una parola al giorno – Addizione

Una parola al giorno – Sottrazione

«Una parola al giorno», quattro lingue con permesso di soggiorno euro-mediterraneo per comunicare con piacere persino la matematica. Oggi la parola è Sottrazione, operazione aritmetica inversa dell’addizione. Diversamente dall’addizione, in quanto operatore inverso, i due termini della sottrazione – che ricordiamo in italiano si chiamano minuendo il primo e sottraendo il secondo, non giocano un…

Continua a leggere Una parola al giorno – Sottrazione